mercoledì 13 luglio 2011

Barçeloneta

Non era la prima volta che i nostri eroi tentavano l'incursione a questa rosticceria / ristorante ubicata nel quartiere della Marina a Cagliari... Stiamo parlando del Barceloneta che, casualmente, si trova proprio in Via Barcellona. Non era la prima volta perché al primo tentativo i nostri, ottimisti come pochi, entrarono in 6 e uscirono 5 minuti dopo aver risposto negativamente alla domanda "Avete prenotato?". Per cui, lezione numero 1: prenotate prima di andare! E così questa volta avevamo prenotato e i Gamberotti hanno fatto il loro ingresso trionfante in compagnia di un nuovo Gamberotto: il Fratello Daltonico. Fratello di chi? I supereroi non svelano mai i loro segreti, che domande fate?

Il locale è aperto solo a pranzo, ma questo non è un problema per noi, è climatizzato e molto molto ospitale con le pareti ricche di qualsiasi cosa, spagnoleggiante e non. Non si effettua servizio ai tavoli, ma questo, ugualmente, non ci sembra un grosso problema... Si è parlato piuttosto di prospettive. Mentre per l'intenditore la prospettiva è una banale questione di stile, per l'intrepida il somigliare a Steven Segal non è poi così pittoresco, per lo spazzolatore il bancone del cibo è sempre troppo stretto, l'uomo in bagno senza bagno è come spiderman senza ragnatela, e il fratello daltonico si è limitato a dire che il pesto non era abbastanza schiacciato. Il tutto è riassunto in Figura 1.


Come vedrete a breve dai voti l'ambiente ci è proprio piaciuto, anzi per la prima volta nella storia dei Gamberotti (e anche l'ultima?), appare persino un 5! La cortesia non raggiunge invece gli stessi livelli, ma solo perché la Signora potrebbe aggiungere qualche sorriso in più anche con chi, come noi, non è un cliente abituale. Però il cibo sì quello è proprio buono e non siamo stati gli unici a pensarlo come si evince da questa dedica (la risoluzione è solo uno degli effetti della mancanza di bagno):
Infine, un commento sui prezzi. Noterete che sono proprio bassi e non perché noi siamo spilorci. Ecco dunque la lista del nostro pranzo:
  • 1 porzione di polpo con patate
  • 1 porzione di burrida
  • 1 porzione di pesce razza
  • 1 piatto di linguine con arselle
  • 4 piatti di linguine con pesto, cozze e pomodorini
  • 3 o 4 fette di cheesecake (il numero esatto chiedetelo alla signora perché a noi non è risultato chiaro)
  • 2 fette di torta catalana
Il tutto per 89,90 euro... con ben 22 euro di antipasti che non ci hanno ben disposti nei confronti di valutare positivamente la voce "prezzo". D'altronde 18€ a cabeza per degli eterni studenti sono quello che sono!


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
Lo Spazzolatore Folle 4 2 4 3
L'Intrepida Aiuolik 4.5 2 4.75 3
L'Intenditore Mascarato 4.5 2.5 5 4
L'Uomo in Bagno 4.5 2.5 4.25 3
Il fratello Daltonico 3.5 2 3 3.5
Media Totale 4.2 2.2 4.2 3.3

E per concludere, il nostro Spazzolatore folle, oggi particolarmente taciturno, tra una portata e l'altra ha realizzato questo rebus che ora voi dovete risolvere... e a chi lo risolverà Aiuolik offrirà un pranzo in compagnia dei Gamberotti (astenersi perditempo e personaggi di fantasia!).
"In bocca al lupo", dunque, che a Barcellona, sopratutto in zona del porto si dice "Ngul a la Balen"!

1 commento:

  1. Piccola precisazione: i prezzi degli antipasti non erano in realtà elevati di per sè, ma risulta un po' fuorviante l'indicazione del prezzo "3 euro all'etto", che ci è sfuggita inizialmente. Pensiamo che sarebbe più trasparente indicare il prezzo a porzione onde evitare inutili delusioni: un prezzo che sembrava inizialmente super conveniente si è rivelato comunque onesto ma allineato con quello di trattorie che offrono un servizio, piatti e posate rispettabili

    RispondiElimina